• Resine epossidiche: resistenza meccanica elevata, monocromatiche o colorquarz: particolarmente adatte all’industria in genere, al commercio, al settore alberghiero (cucine di alberghi, ristoranti ecc.) ed a quello vitivinicolo (cantine per la produzione di vino).
  • Resine poliuretaniche: da dure a molto morbide per una buona resistenza meccanica ma anche per ottenere un confort maggiore per chi li calpesta, elevata elasticità e riduzione dei rumori da calpestio e simili, solidi alla luce e ottenibili in qualsiasi colorazione richiesta, particolarmente adatti per scuole, ospedali, uffici, locali di vendita, ecc.
  • Resine acriliche PMMA: adatte ai i casi molto urgenti dato che soltanto dopo 2 ore dalla posa sono caricabili al 100%. Da impiegare come resine epossidiche.
  • Resine UCRETE: una formulazione di resine poliuretaniche e cementi speciali a 3 componenti adatta a dove serve un elevata resistenza meccanica, chimica e sopratutto resistenti a temperature fino 110°C. Adatte a macelli, caseifici ecc.